giovedì 21 ottobre 2010

Weird Tales #356: “bellezze perturbanti”

Weird Tales #356 Special Uncanny Beauty Issue, 2010, copertinaNata nel 1923, chiusa nel 1954 e da allora più volte risorta dalle proprie ceneri anche se con alterne e incostanti fortune, l’ormai mitica rivista Weird Tales, attualmente diretta da Ann VanderMeer con Stephen H. Segal, è ancora oggi in ottima salute tanto da aver raggiunto, quest’anno, la sua prima candidatura al prestigioso Premio Hugo.

Dal 2007, l’ultima e rinnovata incarnazione del magazine americano viene pubblicata dalla Wildside Press, come quadrimestrale benché in effetti a cadenza irregolare, proseguendo la numerazione originale fino all’attuale uscita di Weird Tales #356 – Special Uncanny Beauty Issue: A Celebration of the Eerily Sensuous (Summer 2009).

In questo numero speciale dedicato alla “bellezza perturbante” e al “sinistramente sensuale”, sette racconti oltre ai consueti articoli, i servizi e le rubriche, fra le quali ancora spiccano le argute escursioni letterarie di Kenneth Hite sui luoghi della narrativa lovecraftiana.

Informazioni, abbonamenti e acquisti presso la pagina ufficiale di weirdtales.net. A seguito, i principali contenuti dell’uscita.

Narrativa:
Secretario – Catherynne M. Valente
A Concise & Ready Guide – Ian R. MacLeod
Beauty & Disapperance – Kat Howard
One Minute Weird Tale – Lauren Beukes
Sisters Under the Skin – L.L. Hannett
How Bria Died – Mike Arnovitz
The Wakened Image – Natania Barron

Nonfiction:
Strange Faces – nonfiction – Theodora Goss
Le Tarot de Gaga – feature – Amal El-Mohtar
Sirens & Gargoyles – art – Callie Badorrek
Our Queen, Our Mother Our Margaret – nonfiction – Paula Guran
Galactic Tomboy to Sci-Fi Pinup Girl (and Back Again) – nonfiction – Rae Bryant
Lost in Lovecraft: To Pnatkotus & Beyond – column – Kenneth H. Hite


Weird Tales #356
Special Uncanny Beauty Issue: A Celebration of the Eerily Sensuous
a cura di Ann VanderMeer
Wildside Press, Summer 2010
fascicolo, 80 pagine, $6.99

Andrea Bonazzi

1 commento :

  1. Avercela in Italia... quasi quasi mi abbono all'edizione eBook.

    RispondiElimina

Lascia un tuo commento.